Intelligenza Artificiale nei Call center e contact center

Scritto da gaetano on . Postato in Articoli, Auto risponditore - IVR, Callcenter, Centralini IP/PBX, News, Pillole di IA, Telefonia, Uncategorized

Un contact center dispone di una grande quantità di preziosi dati sui clienti, che i supervisori e i responsabili del controllo qualità possono utilizzare per comprendere facilmente il sentiment, le tendenze e i rischi di conformità delle conversazioni con i clienti.

Queste informazioni consentono alle aziende di formare efficacemente gli operatori telefonici, replicare interazioni di successo e identificare importanti feedback dei clienti.

Detto questo, molte aziende trovano difficile rilevare rapidamente i problemi relativi all’esperienza del cliente.
Fornire feedback agli agenti e ai supervisori del servizio clienti diventa difficile a causa della velocità e della precisione necessarie per analizzare le informazioni pertinenti da enormi quantitativi di dati.

Grazie alla nostra soluzione di Artificial Intelligence “Sentiment Analysis Customer Calls” si risolvono queste sfide fornendo un’esperienza di analisi pronta all’uso.

La nostra soluzione rileva inoltre i problemi dei clienti, le interruzioni e i tempi di inattività e classifica le conversazioni dei clienti in base ai criteri specificati.

Tutto questo e molto altro nelle nostre soluzioni customizzate ed integrate con Vicidial e GoAutodial.

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci.

Puoi scriverci cliccando sul pulsante in basso a destra “Assistenza” oppure
compilando il form qui

Linux – I comandi principali

Scritto da Salvatore Guaglianone on . Postato in News, Uncategorized

 

Perchè Linux?

Sapete che Linux è il sistema operativo più utilizzato nei server e che circa il 90% di Internet è gestito da server Linux?
Questo perché Linux è veloce, sicuro e soprattutto, a differenza dei server Windows, è totalmente gratuito e open source.
Linux è usabile sia con diverse interfacce grafiche (GUI) o per i professionisti del settore tramite riga di comando: shell o terminale.

Ma vediamo subito i principali comandi che rappresentano il pane quotidiano per quelli che come noi lavorano giorno e notti sui server:

Gestione dischi e supporti magnetici

Unix non consente la gestione dei dischi come DOS; i dischi vanno prima “montati” (montati in senso logico) in una directory, quindi si possono usare accedendo alla directory sulla quale sono stati montati, prima di rimuoverli vanno “smontati”.

Montare: mount -t file_system dispositivo directory_montaggio
Smontare: umount directory_montaggio

Purtroppo solo root e pochi altri possono montare i dischi.

DOVE:
Le directory di montaggio: /cdrom/floppy/mnt (la barra / indica che devono essere subdir della radice); se non le avete createle con il comando mkdir.

I dispositivi sono:

/dev/fd0 il floppy A:
/dev/fd0u11440 il floppy A: con l’indicazione del formato (al posto di “u” vi puo’ essere “H”)
/dev/hda prima unita’ master IDE/EIDE
/dev/hda1 prima partizione della prima unita’ master (di solito C:)
/dev/hda2 seconda partizione della prima unita’ master
/dev/hdb prima unita’ slave (di solito il cdrom)
/dev/hdb1 prima partizione della prima unita’ slave
/dev/hdc seconda unita’ master (di solito un eventuale secondo HD)
/dev/hdc1 prima partizione della seconda unita’ master
/dev/hdd seconda unita’ slave IDE/EIDE
/dev/hdd1 prima partizione della seconda unita’ slave IDE/EIDE
/dev/sda prima unita’ SCSI
/dev/sda1 prima partizione prima unita’ SCSI
/dev/lp0 prima porta parallela (di solito la stampante)
/dev/lp1 seconda porta parallela
/dev/cua0 prima porta seriale in output
/dev/cua1 seconda porta seriale (di solito un eventuale modem) in output
/dev/ttyS0 prima porta seriale (di solito il mouse) in input
/dev/ttyS1 seconda porta seriale in input
/dev/tty1 prima console virtuale (quella da cui impartite i comandi). Si puo’ passare a tale console con i tasti[Alt+F1]
/dev/tty2 seconda console virtuale (quella da cui impartite i comandi). Si puo’ passare a tale console con i tasti[Alt+F2]
/dev/tty3 terza console virtuale (quella da cui impartite i comandi). Si puo’ passare a tale console con i tasti[Alt+F3]
/dev/tty4 quarta console virtuale (quella da cui impartite i comandi). Si puo’ passare a tale console con i tasti[Alt+F4]
/dev/null il device nullo

I file system: msdos, minix, ext2, vfat.

Spesso può non essere necessario indicare il tipo di filesytem in quanto il sistema è in grado di riconoscerlo da solo. In realtà fa uso dei file system indicati nel file di configurazione /etc/fstab.

mount -t vfat /dev/hda1 /mnt se avete sulla prima partizione Win95-FAT16, monta il file system nella directory /mnt
mount /dev/hdb /cdrom monta il cdrom nella directory cdrom
mount /dev/fd0 /floppy monta il floppy A: in /floppy
umount /cdrom smonta il cdrom
df spazio su disco

 

Gestione files e directory

ls mostra il contenuto della directory corrente
ls | more mostra il contenuto della directory corrente mettendo le pause di fine pagina
ls -a mostra il contenuto della directory corrente compresi i files nascosti
ls -l mostra il contenuto della directory corrente con altre informazioni
ls -F mostra il contenuto della directory corrente con i simboli indicanti il tipo di file o dir
ls dir[1234] corrisponde a “ls dir1 dir2 dir3 dir4”
ls dir* mostra il contenuto di tutte le directory che iniziano con la parola dir
mkdir dir crea la directory di nome dir
mkdir /dir crea la directory di nome dir sulla directory principale (radice)
pwd comunica quale sia la dir corrente (print working directory)
file dir mostra il contenuto della directory corrente e ne specifica il tipo di files
du dir mostra lo spazio su dir
tree dir mostra il contenuto della directory corrente in modo organizzato
rm -r dir rimuove la directory dir
rmdir dir rimuove la directory dir se e’ vuota
touch file crea il file di nome “file”
rm file cancella il file
cat file mostra il contenuto di un file
more file mostra il contenuto di un file
less file mostra il contenuto di un file
cp file1 dir copia file1 nella directory dir
cp file1 file2 copia file1 in file2
cp file1 /dir* copia file1 nelle directory, a partire dalla radice, che iniziano con il nome dir
mv file1 file2 muove file1 in file2 (puo’ essere usato per rinominare)
mv file1 dir muove file1 nella directory dir
echo file* mostra tutti i files che iniziano con il nome file
cat file1 file2 > file3 concatena file1 e file2 e li copia in file3
chmod +r file aggiunge il permesso in lettura al file (altri valori w x)
chmod -r file toglie il permesso in lettura al file (altri valori w x)
find /dir -name file -print cerca il file di nome file a partire dalla directory dir
find /dir -name \*file -print cerca i file che terminano con la parola file a partire dalla directory dir
grep parola /dir cerca in tutti i file della directory dir (collocata nella radice) la parola parola

 

 

Processi & Multitasking

comando & manda in esecuzione multitasking il comando “comando”
ps comunica la lista dei processi attivi e i loro identificativi
ps f comunica la lista dei processi attivi e la loro dipendenza
pstree comunica la lista dei processi attivi e la loro dipendenza
kill 100 termina il processo numero 100
lprm clear 2 termina il job in stampa numero 2
lprm all termina tutti i job in stampa
lpstat mostra i job in stampa

 

Comandi per la gestione di periferiche

lpr -Pascii file stampa su stampante ascii file

 

Comandi di archiviazione

tar zxfv file.tgz -C dir decomprime il file nella directory dir
gunzip file.gz decomprime file
convert … passa da un formato grafico all’altro

 


Comandi essenziali per l’amministratore di sistema e l’utente

whoami comunica l’username con il quale siete entrati
logname comunica chi siete
passwd user cambia la password dell’utente user
users comunica gli utenti collegati
quota comunica lo spazio su HD
umask -s comunica la maschera dei permessi di default
umask 077 toglie tutti i permessi di default nella creazione di un file

 


File & Comandi di configurazione

gpm setta il mouse
xf86config configura X11k
SuperProbe trova il clock della scheda video
XF86Setup interfaccia X11 per configurare X11
nntp setta il server News
Smailconfig setta il server mail

 


Date

Date comunica la data e ora corrente
   

 

server netra

Server Netra

Scritto da Salvatore Guaglianone on . Postato in Uncategorized

Questa tipologia di server nasce in casa Sun Microsystems poi assorbita da Oracle Corporation.
Oggi questo server, di casa Oracle, si presenta dal design compatto, offrendo la garanzia di un’overhead quasi pari a zero, questo permette l’uso in svariati ambiti dove è necessaria una risposta immediata come nelle telecomunicazioni, e nelle amministrazioni pubbliche. Utilizza un sistema di sicurezza detto Silicon Secured Memory di Oracle che protegge dai possibili attacchi esterni sulla memoria del server mediante un dispositivo hardware integrato.

Hydra-VoIP Centralino – La nostra Esperienza per il tuo risparmio

Scritto da Salvatore Guaglianone on . Postato in Consulenza, Supporto, Uncategorized

La tua azienda ha necessità di ottimizzare le risorse mantenendo i principi di Economicità, Efficacia ed Efficienza.

Hydra Solution ti propone di ottimizzare le tue spese di telefonia mediante diversi pacchetti che ti faranno ridurre i costi di almeno il 30% garantendoti la massima personalizzazione del tuo centralino.

Perché usare Hydra-VoIP Centralino?

  1. Le telefonate ‘Intranet’ tra gli uffici della stessa azienda anche se distribuiti in località diverse sono gratuite.
  2. Chi lavora fuori sede si può impostare il telefono cellulare come interno aziendale contattare i numeri aziendali come se fosse fisicamente all’interno dell’azienda.

  3. Gestiamo la personalizzazione del tuo centralino ogni volta che vuoi.
  4. Cambiamo il messaggio rispetto alle tue fasce orarie di apertura.
  5. Il nostro centralino ti fornisce le statistiche delle telefonate per eventuali valutazioni sul tuo traffico telefonico.
  6. Possiamo aggiungere nuovi numeri d’interno in qualsiasi momento. Perfetto per le attività in crescita, o per progetti specifici.
  7. Nessun ingombro del centralino fisico in ufficio per non parlare delle spese di manutenzione.

Di cosa hai bisogno?

Per poter utilizzare Hydra-VoIP Centralino hai necessità di una linea fibra/adsl base, puoi utilizzare quella che già possiedi o se preferisci possiamo proporti noi una connettività in ponte radio con ampia copertura, infatti questa tecnologia permette di avere una connettività Internet anche dove non è possibile portare via cavo ad un piccolo costo. 

 

Quanto costa?

La nostra offerta presenta tre profili, e rispetto alle tue esigenze aziendali andremo a definire quale profilo è più indicato alle tue necessità:

 

Inoltre se non hai ancora la connettività o vuoi cambiare operatore noi possiamo offrirti supporto al costo ulteriore di € 24,90/mese.
Cosa aspetti contattaci per una consulenza gratuita!!!

Google+