Posts Taggati ‘ARTIFICIALE’

CUSTOMER EXPERIENCE

Scritto da Salvatore Guaglianone on . Postato in Customer Experience, News

Nell’ultimo periodo stanno nascendo diverse aziende o società che pongono come punto chiave del loro business la Customer Experience, tra le diverse citiamo il colosso mondiale Amazon.
Che ha generato il proprio mercato sfruttando questo vantaggio competitivo nel mercato puntando su elementi che vanno oltre il core business

Svariati analisti dichiarano che oggi la buona riuscita aziendale scaturisce dalla relazione che si instaura tra l’azienda ed i propri clienti; mentre è divenuto secondario l’influenza che può scaturire dai messaggi pubblicitari e le azioni del marketing.

Come coltivare per una Good Customer Experience?

Harley Manning analista e vice Presidente della Research Director Serving Customer Experience Professionals definisce nel libro «Outside in» che la Customer Experience è “il modo in cui i clienti percepiscono l’insieme delle loro interazioni con l’azienda”. I punti di contatto (touchpoint) tra azienda e cliente sono diversi ed ogni punto di contatto deve essere ben gestito per ottenere una buona C.Ex.. Una buona fetta del lavoro da effettuare per avere una Good Customer Experience(GCE) deriva dall’interazione dei contesti digitali, dal sito internet ai social, questi devono essere tutti costantemente seguiti ed aggiornati, con risposte esaustive ed tempestive alle richieste che possono venir fuori da questo touch-point; altri canali di comunicazione possono essere il contatto telefonico  o presso negozi fisici, questo gestito generalmente dal personale deve essere formato in modo tale che si possa garantire una comunicazione cortese, dove il personale prende in carico l’esigenza del cliente e fornisce tutte le possibili soluzioni, tutti i touch-point devono essere riportati in un CRM.  
Parte molto importante della GCE è l’utilizzo dei contatti personali dei propri clienti, dove su questi possiamo mandare i nostri aggiornamenti e le nostre offerte magari mediante le campagne di personal marketing dove si analizzano le abitudini di acquisto dei clienti per proporre offerte ritagliate e personalizzate sul cliente.

L’intelligenza Artificiale(IA) nella Good Customer Experience     

La gestione dei contatti personali per un’esperienza personalizzata sul singolo cliente per tutta la customer base è sicuramente impegnativa, per questo ci può venire in aiuto IA che mediante l’analisi delle interazioni che ha il cliente con l’azienda come acquisti e contatti su form, mail, social, riesce addirittura ad anticipare le esigenze del cliente fornendo un’ottima Customer Experience che genere una fidelizzazione del cliente. Tutto questo permetterà anche un meccanismo antico come il mondo che è il classico passa parola che permette l’acquisizione ex-novo della clientela.

Hydra Solutions può aiutarti ad implementare e gestire diversi aspetti per permettere alla tua azienda di avere una Good Customer Experience

Pillole di IA – la micro assicurazione sviluppata con IA

Scritto da Salvatore Guaglianone on . Postato in Pillole di IA

Oggi parliamo di Poleecy startup nata da Massimo Ciaglia, uno dei maggiori esperti di startup in campo AI assieme ad Elio Mungo già direttore dei servizi informativi dell’IVASS (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni).

Questo progetto nasce dalla potenziale esigenza di dover stipulare delle micro polizze, di piccolo importo e di breve durata che nella concretezza di tutti i giorni porterebbe uno spreco di tempo e di denaro sia per l’agente che il cliente rendendo questo business assolutamente poco remunerativo.

Da qui è scaturita l’idea di realizzare una piattaforma che potesse permettere a ognuno di sottoscrivere istantaneamente una micro-polizza, usufruendo del proprio smartphone.

Ciò che rende questo progetto interessante dal punto di vista AI, è che questa applicazione acquisisce delle informazioni dell’utente, mediante lo smartphone, riuscendo a comprendere se farà una gita fuori porta per il fine settimana, se si recherà all’estero, se andrà a sciare, e tanto altro, algoritmo una volta acquisite queste informazioni proporrà, mediante una notifica sullo smartphone, una micro polizza personalizzata, ad esempio  contro furto, incendio, danno elettrico e rischio allagamenti, in caso del week end fuori casa, un’assicurazione sanitaria aggiuntiva se sta per affrontare un viaggio all’estero, o un’assicurazione salute se andrà a sciare, il tutto mediante un click.

Se anche tu hai un’idea nel tuo settore, noi di Hydra Solutions possiamo aiutarti a svilupparla.

Google+